Al momento stai visualizzando LA CROMOTERAPIA E I COLORI

LA CROMOTERAPIA E I COLORI

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:BLOG
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

La Cromoterapia e i Colori

Cos’è la cromoterapia? Come si classificano i colori? Che significato hanno?

La luce, posta alla base dell’esistenza delle cose terrene, è da sempre nella mente dell’uomo fonte di vita. La Teoria dei Quanti ha dimostrato che la luce non è solo un’onda, ma è composta anche da particelle.

Mettere in relazione la vita e la luce fa parte delle conoscenze ancestrali dell’essere umano. Per l’uomo la luce e i colori sono sempre stati indissolubilmente uniti e poiché esiste un legame tra luce e vita, anche i colori possono essere visti come manifestazioni dell’energia vitale o più in generale, del vivente.

Su cosa è basata la molteplicità dei colori dell’ambiente che ci circonda?

Fu Isaac Newton a dare la spiegazione fisica quando con l’aiuto di un prisma separò la luce bianca nelle sue componenti colorate, ottenendo così lo spettro dei colori. Si scoprì così che i colori corrispondevano a radiazioni di diversa lunghezza d’onda e diversa frequenza.

La colorazione di un corpo o di una sostanza dipende dalla sua struttura molecolare che assorbe determinate frequenze e ne riflette altre. La parte non assorbita cioè quella che la sostanza riflette, noi la percepiamo visivamente come colore.

Fu Goethe ad elaborare una teoria dei colori che si basava sulla legge di armonia che vale sia per i colori che per i suoni. Partendo dal presupposto che esistono solo tre colori puri fondamentali e cioè rosso, giallo e blu, tutti gli altri derivano dalla mescolanza di questi primi tre.

Se si mescolano questi tre colori si ottengono i colori composti del primo ordine: il rosso e il giallo formano l’arancione; il giallo e il blu formano il verde; il blu e il rosso formano il viola. Goethe pose i tre colori puri ai vertici di un triangolo equilatero e i colori composti fra gli altri puri dai quali essi sono derivati. Unendo fra di loro questi nuovi punti si ottiene un altro triangolo equilatero e si completa un cerchio a sei colori.

I colori che si trovano uno di fronte all’altro vengono chiamati complementari. Ad esempio il verde è complementare del rosso e viceversa, il giallo del viola, il blu dell’arancione. Mescolando un colore con il suo complementare in parti uguali si ottiene come risultato il grigio, perché i tre colori fondamentali tornano sempre a neutralizzarsi.

Le caratteristiche dei colori

Rosso

E’ il colore della vita, del sole cocente, del fuoco, dell’amore e dell’odio, della gioia e dell’ira. E’ il colore con la più alta capacità di penetrazione. E’ il colore del cuore, del polmone e dei muscoli. Il rosso rende loquaci eccitati e sereni, precipitosi premurosi ed entusiasti. Rende attivi i pigri, i bambini lenti e fiacchi dovrebbero fare i compiti sotto la luce rossa.

Blu

E’ il colore della calma e dell’infinito, freddo e rilassante. Colore dell’ipofisi e del sistema endocrino. Tutte le malattie infiammatorie richiedono il blu. Il blu è il colore del climaterio, regola la contrazione dei muscoli, dei legamenti e dei tessuti. I bambini inquieti dovrebbero fare i compiti sotto la luce blu, colore del silenzio , della quiete e della moderazione.

Giallo

E’ un colore caldo, favorisce la digestione, rinforza il sistema nervoso, stimola lo stomaco e ha un effetto rasserenante. Rinforza il sistema ghiandolare, acutizza le forme croniche ed è indicato nelle malattie del fegato, della vescica, dei nervi e dello stomaco. Favorisce la capacità di concentrazione e la volontà di apprendimento dei bambini. Le persone insoddisfatte cambiano l’espressione del volto quando sono esposte alla luce gialla.

Arancione

E’ il colore della serenità e dell’allegria. Adatto a stati di insoddisfazione, pessimismo, psicosi, depressione e paura. Stimola l’appetito, viene usato in caso di dimagrimento o anemia e in tutte le affezioni cardiache. E’ un colore che aumenta l’ambizione e scalda il cuore, è rasserenante e restituisce entusiasmo a chi è svogliato nel lavoro.

Verde

E’ il colore più presente in natura come fattore neutro. E’ indicato per catarro bronchiale, pertosse, artriti. In tutte le malattie croniche e per ulcere, cisti,  si dovrebbe usare la luce verde. Il verde da equilibrio, gioia e pace, calma e rilassamento.

Verde brillante

Questo colore composto dal verde e dal giallo, stimola l’intelligenza, rinforza il sistema nervoso e rilassa. L’irradiazione del verde brillante della zona dei reni, dà buoni risultati nei casi di avvelenamento. E’ usato nei casi di pertosse, climaterio, infiammazioni dei nervi, paralisi, affezioni ai reni, diabete e in tutte le malattie del tratto digerente.

Giallo Arancione

Questo colore è l’ideale per aumentare la volontà e sostenere l’intelletto. Dona calore e serenità.

Indaco o Blu scuro

Il campo di applicazione è lo stesso del blu, ma l’indaco ha un effetto più profondo. E’ il penultimo colore dello spettro; è il colore intuitivo che sostiene l’attività meditativa.

Blu viola o Viola scuro

E’ il colore dello spirito e agisce sull’inconscio dando forza spirituale e ispirazione. Rinforza ogni effetto della meditazione. E’ indicato per i disturbi alla milza ed è considerato uno stimolatore della circolazione linfatica.

 

Lascia un commento