Al momento stai visualizzando TEST EAV: CHE COS’E’ E A COSA SERVE?
KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

TEST EAV: CHE COS’E’ E A COSA SERVE?

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:BLOG
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

[tm_pb_section admin_label=”section”][tm_pb_row admin_label=”row”][tm_pb_column type=”4_4″][tm_pb_text admin_label=”Text” text_orientation=”left” use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid”]

Il test eav è una metodica principale all’interno della vasta area della diagnostica funzionale bioelettronica. Tramite due elettrodi si testa la conducibilità elettrica in almeno centoventi punti diversi del corpo coincidenti in larga misura con quelli dell’agopuntura cinese.

Fondamentale nell’eav è il fenomeno della cosiddetta “caduta dell’indice”, che si verifica in condizioni di disequilibrio con il rapido spostamento dell’indicatore verso il valore più basso della scala di misura.

E’ stata sviluppata negli anni Cinquanta del secolo scorso da Reinhold Voll, medico tedesco esperto di medicina tradizionale cinese e di apparecchiature elettromedicali. Il primo Kuf-Universal-Diatherapuncteur della ditta Kraiss & Friz di Stoccarda, era un apparecchio a valvole piuttosto ingombrante: oggi i dispositivi eav sono miniaturizzati e portatili.

Basandosi sui principi della medicina tradizionale cinese, il test eav è in grado di rilevare disturbi funzionali prima che sfocino in vere e proprie patologie. Grazie alla presenza di appositi “pozzetti” (in entrata e in uscita dall’apparecchio), il test eav permette anche di testare la compatibilità della persona con farmaci, alimenti o allergeni in genere.

La scelta dei punti di misurazione

La misurazione viene effettuata su determinati punti della pelle, riconoscibili per un’elevata conduttanza: si tratta in massima parte di punti dell’agopuntura classica e, in misura inferiore, di zone della cute individuate da Voll e dai suoi collaboratori.

La scelta dei punti di misurazione, localizzati a livello della testa, delle mani e dei piedi, utili per una misurazione generale al fine di comprendere tutti i sistemi di regolazione, è stata effettuata dalla Società medica internazionale di Elettroagopuntura secondo Voll, che ha realizzato un programma standard di misurazione.

In questo programma sono compresi tutti i meridiani dell’agopuntura classica insieme con quelli che Voll ha descritto come “vasi dell’agopuntura”.

La caduta dell’indice

Quando si misura un punto di agopuntura, attraverso il circuito di misurazione (puntale-punto del corpo-elettrodo-apparecchio), viene inviata una corrente con un’intensità di circa 5÷10 microampere, che corrisponde a una tensione di 0,87 volt, se si registra il valore di 50.

In caso di equilibrio, il punto reagisce a questa corrente con una tensione equivalente che mantiene la scala dello strumento a 50. Per mantenere questo valore, il punto deve essere continuamente rifornito energeticamente dall’organo correlato sul piano energetico secondo la fisiologia della medicina tradizionale cinese.

In caso di deficit, comincia pertanto la caduta dell’indice che esprime questa carenza di energia. Tale fenomeno è espressione di instabilità del sistema: si tratta di un criterio assoluto di patologia, perché nella persona sana questo fenomeno non compare.

In pratica la caduta dell’indice è la differenza tra il valore massimo misurato dall’apparecchio e il valore minimo a livello del quale la lancetta si ferma, pur mantenendo costante la pressione del puntale.

Solitamente questa caduta compare entro 1÷10 secondi, raramente dopo 20÷30 secondi.

Quando misuriamo un valore di 75 e dopo poco la lancetta comincia a scendere e si ferma a 45, indichiamo la misurazione nel seguente modo: 75/45.

Per la valutazione del complesso sistema costituito dall’organismo umano è necessario un numero di dati abbastanza grande.

Tali dati devono essere rilevati tramite misurazioni su tutti i subsistemi (corrispondenti alla fisiologia ampliata dell’agopuntura), e su un minimo di centoventi punti di misurazione.

Vuoi Prenotare il tuo Test? Clicca qui

Oppure compila il form sarai ricontattato al più Presto.

[/tm_pb_text][tm_pb_divider admin_label=”Divider” color=”#ffffff” show_divider=”off” divider_style=”solid”] [/tm_pb_divider][tm_pb_text admin_label=”Text” text_orientation=”left” use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid”]

    [/tm_pb_text][/tm_pb_column][/tm_pb_row][/tm_pb_section]

    Lascia un commento